Sotto cieli sconosciuti - Il Viaggio di Rose

 

Il viaggio di Rose de Freycinet, il saggio storico e altro


Questo sito rispetta il Manifesto per la Storia su Internet
WEB light senza immagini in FRANCESE
Sito mobile tablet friendly
Lien au Site en français

Site en Français
«Il n'y a pas de civilisation "primitive", ni de civilastion "evoluée", il n'y a que des réponses differentes à des problèmes fondamentaux et identiques» - Claude Lévy-Strauss
Data Rivoluzionaria

Il viaggio di Rose

Pubblicazione

Ho firmato un contratto con un editore, per motivi di riservatezza, dico soltanto, che prossimamente il mio lavoro di traduzione e ricerca storica , aggiustato in alcuni passaggi, prossimamente sarà pubblicato

Oggi ho protetto il mio lavoro

Mi sono registrato su http://www.patamu.com/index.php/it/ e con semplici passaggi ho avuto una marcatura che garantisce i miei diritti di Autore, posso usare il tipo di diritti che voglio dal classico Copyrigt ai classici Creative Commons

Ultima scoperta

Infine ho ritrovato l'ultimo tassello che mi mancava, la lapide di Louis di Freycinet con Rose (dopo la traslazione della salma da Parigi). La tomba, non esiste più, ma la lapide c'è ancora anche se non risulta nella lista dei "Monumenti di Francia", pur avendo in un angolo il contrassegno.

Ritrovamento di una copia del manoscritto originale di Rose

Dopo anni di ricerche, quando avevo finito il lavoro di traduzione dello Journal pubblicato da Duplomb e il saggio storico, ho scoperto il diario originale di Rose de Freycinet e le sue Lettere ricopiate da Louis de Freycinet:

Rose Marie Pinon de Freycinet – Journal particulier de Rose pour Caroline

 Oltre al diario ci sono anche le Lettere indirizzate alla madre di Rose durante il viaggio e ricopiate da Louis de Freycinet.

Questo stravolge la mia programmazione di pubblicazione.

Lo Journal Manuscrit di Rose e le lettere risultano di difficile lettura, ma procedo nella traduzione rispettando lo spirito di Rose, anche se la punteggiatura è quasi inesistente, alcuni passaggi al limite dell'errore sintattico o grammaticale, e con piccole o grandi incongruenze: ma il testo è veramente affascinante.

A questa traduzione aggiungo il saggio che sostanzialmente non ha bisogno di grandi aggiustamenti.

 

E' veramente una bella soddisfazione, l'ultimo storico ad avere visto questi documenti è stata Marnie Basset negli anni 1958-1959.

 


Il saggio storico

Ho completato la stesura del saggio storico, su Mme Rose, come la chiamavano all'epoca, e il viaggio dell'Uranie, ho riepilogato tutte le scoperte fatte da me, sono scoperte storiche originali, nel senso che viene dato ad una ricerca scientifica, che vanno aggiunte agli altri scarsi studi esistenti, i quali riguardano solo alcuni aspetti particolari, del viaggio di Freycinet.
Il diario e le lettere di Rose de Freycinet sono più importanti di quanto non appaia, molti separano le due cose; non è solo una vicenda personale.

La vicenda storica non può non tenere conto del diario.

Sono soddisfatto del lavoro, ho rimesso ordine tra notizie contrastanti o addirittura false, e completato una analisi che renda giustizia a questa vicenda, a questo viaggio di esplorazione e al suo comandante.

Adesso rivediamo e controlliamo tutto alla luce della scoperta del manoscritto di Rose.

Posso a ragione definirmi il maggior esperto vivente.

Titolo provvisorio del saggio con la traduzione del diario: (diritti registrati con http://www.patamu.com/index.php/it/)

Sotto cieli sconosciuti

Il sottotitolo
Il viaggio di Rose de Freycinet intorno al mondo negli anni 1817-1820: la traduzione annotata del diario, la sua biografia e i problemi storici del viaggio dell’Uranie 



Divertissement - "L'Hydre"

Per un laboratorio di scrittura, ho scritto una storia di pirati sotto la forma di un racconto.

Mi sono divertito molto.

L'intento è di esprimere, tramite la narrazione di un'avventura, la mia visione della storia di quel periodo, il fiorire di idee di libertà seppur non cristallizzate in ideali. Narrare di uno spazio che al contempo è geografico e immaginifico.

Un'epoca fatta "d'oro, di sogni e di sangue".

Lo scontro di due terrori, quello del potere costituito e quello dei pezzenti del mare, cioè pirati, filibustieri e corsari.

La vicenda si svolge in 24 ore, dall'alba del 1° gennaio 1700 all'alba del giorno successivo.

 

Sotto cieli sconosciuti

Perché "Sotto cieli sconosciuti"?

Sono anni che mi interesso in modo approfondito di tutto: storia, etnologia, antropologia, cultura, scienza, epistemologia, filosofia, lettura, letteratura, viaggi di scoperta, mare, economia, cooperazione allo sviluppo, economia, economia dello sviluppo, in altre parole, una cultura eclettica. Faccio viaggi in tutto il mondo.

"Sotto cieli sconosciuti" contiene vari significati. E' il piacere sottile della paura per l'ignoto, il gusto estraniante dell'ignoto. Era la via che i nostri antenati bramavano di percorrere e percorrevano andando in contrade lontane (o pensando a contrade lontane) per fuggire a una società oppressiva, per risolvere problemi di persecuzioni di varia origine, per promuovere crociate moralizzanti o ecumeniche, per desiderio di scoperta, per conoscere, per commerciare, per... Un tempo si partiva per spedizioni come missionari, come commercianti, come soldati in difesa di un impero o per costruirlo. Queste cose succedono ancora. "Sotto cieli sconosciuti" per sapere, vedere, conoscere altri da se.

C'è una nuova figura ecumenica, in senso etimologico, l'Operatore Umanitario.
Nell'ultimo decennio mi sono impegnato come operatore umanitario con ruoli di alta responsabilità presso varie ONG. Ho lavorato per loro sia in Italia che all'estero: Uganda, Etiopia, Congo (Brazzaville), Repubblica Democratica del Congo (Kinshasa), Kenya, Sri Lanka. Non parlo delle missioni brevi in altri Paesi.
Ho vissuto per anni in questo ambiente e a guardandone i risultati la situazione è veramente deprimente, nel 2006 mi sono preso una pausa di riflessione sul lavoro di operatore umanitario. Questa pausa è durata due anni.


In questa pausa ho scoperto un diario del 1817-20, tratta di una vicenda poco conosciuta, la ho approfondita, in questo sito tratto di questa storia.


Rispetto. Sopra di tutto il Rispetto. È il Rispetto che permette la convivenza partecipata.

La Tolleranza va bene per le leggi di uno stato. La Tolleranza è limitante e limitativa. La Tolleranza significa:

"Tu fai quello che vuoi, sei libero di farlo, te lo lascio fare", ma questo implica Indifferenza nei confronti dell'altro, e questo nei rapporti tra persone è molto pericoloso!


...l'espèce d'oppression dont les peuples démocratiques sont menacés ne ressemblera à rien de ce qui l'a précédée dans le monde...

Alexis de Tocqueville - De la Démocratie en Amérique, vol II - Quatrième Partie : Chapitre VI - 1840

Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo - Qua sotto potete scaricarla in formato pdf

Déclaration universelle des droits de l'homme - Ici dessous vous pouvez la télécharger

Universal Declaration of Human Rights - Below here  you can download it

Diritti dell'Uomo

Droits de l'Homme

Human Rights